agenzia web, agenzia seo, ecommerce, lilium ad maiora


Il Punto Zero Senza Spazio

L’assenza di punti di riferimento è stata sempre una fonte di angoscia per l’Uomo.

Il timore del Vuoto,  fisico o di idee, dove non esiste alcun riparo, nessun punto di riferimento.

In Geopolitica l’esempio di immense pianure sconfinate è oggetto di studio sulla mentalità delle culture, come il vuoto delle pianure abbia modellato forme di pensiero sociale e di politica di Stato.

Così anche il singolo essere umano o una famiglia o un gruppo di lavoro o una azienda necessita uno spazio.

Ma cosa è uno spazio ?

Fissare confini. Trovare protezione. Creare un ambiente idoneo per la propria espansione ed evoluzione.



La Nascita

Il proprio Spazio poggia sempre su uno Spazio ancora più grande.

Quando lo si crea, è difficile comprendere se sia meglio creare qualcosa di proprio o se per sicurezza sia meglio copiare il riflesso di un altro.

Ciò che conta è saper cogliere entrambe le dimensioni. Sfruttare ciò che esiste, inventare ciò che non esiste.

Riflesso e confine

Il primo concetto di spazio
è il saper porre un confine


La Evoluzione

uno nessuno centomila

Il secondo concetto di spazio è come ci si pone con i propri pari,

per lo meno con chi si considera proprio pari.

Volente o Nolente chi acquisisce un concetto di spazio è costretto a confrontarsi continuamente con altri spazi, siano essi simili, alleati, avversari, ignoti.

Ed a fianco a loro o contro loro il proprio spazio deve essere difeso e deve evolversi.


La Maturità

Chi muove materia e pensiero crea qualcosa che prima non esisteva.

Modella come creta lo spazio, ma a sua volta ne viene manipolato.

Occorre saper pensare anche non con la nostra testa ed entrare nella testa degli altri simulando di essere loro, ossia manipolati da loro. 

Per quanto difficile da comprendere, la Maturità è manipolare per creare e saper essere manipolati per apprendere

Manipolare lo spazio

L'ultimo concetto
è la comprensione e
capacità di manipolare lo spazio